Collabora con noi

<<  Ottobre 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

REGOLAMENTO GESTIONE MINI APPARTAMENTI I.CI.S.S. v. Carso 9, Verona

(revisione 15.01.2008 )

I tre mini appartamenti dati in uso gratuito all’Associazione Veneta Lega Italiana Fibrosi Cistica da I.CI.S.S. per cinque anni sono attualmente a disposizione per i famigliari e per i pazienti con fibrosi cistica o altra patologia di competenza del Centro Fibrosi Cistica di Verona, secondo i criteri descritti di seguito.

Gli appartamenti vengono messi a disposizione gratuitamente.

Tuttavia, ogni eventuale offerta libera per contribuire alle spese di gestione degli stessi (pulizie, lavanderia, utenze, materiali di consumo, ...), potrà essere versata presso la sede dell’Associazione come per qualsiasi altro contributo.

La struttura all’interno della quale sono presenti i tre appartamenti (sede del servizio denominato “Verona Ospitale”) è composta di altri appartamenti simili, utilizzati per ospitare famigliari di persone ricoverate nei diversi reparti dell’ospedale, pazienti in attesa di trapianto d’organo e trapiantati. Si richiede pertanto a tutti gli ospiti di osservare il massimo rispetto per la struttura che ci ospita, per le altre persone che ci lavorano e per coloro che usufruiscono di questo servizio, procurando di attenersi alle regole generali della “casa” suggerite dalla direzione della suddetta struttura.

L’utilizzo di tali appartamenti è soggetto al seguente regolamento:

  1. la richiesta di ospitalità presso l’appartamento viene fatta al Servizio Sociale del Centro FC di Verona tramite apposito modulo che potrà essere inviato, su richiesta, via posta o via fax. Copia di tale modulo sarà disponibile presso la sede dell’Associazione e presso il Centro (Caposala e Assistente Sociale) Il servizio sociale raccoglie tutte le richieste che, valutate una volta a settimana, saranno trasmesse, prive di alcune informazioni necessarie ma personali, alla segreteria dell’Associazione (ref. sig.ra Carla), in modo tale da assicurare la privacy e il rispetto dei dati; al nominativo sarà allegato un punteggio utile per determinare un ordine di accesso agli appartamenti.

  2. qualora le richieste di utilizzo degli appartamenti fossero superiori alla disponibilità, sarà infatti utilizzata una classifica a punteggio di priorità predeterminata;

  3. il criterio di priorità è preventivamente dichiarato e concordato con alcuni responsabili del Centro; esso si basa su variabili cliniche, geografiche, sociali ed esigenze funzionali del Centro;

  4. le informazioni necessarie a determinare tale classifica vengono fornite solo all’Assistente sociale, la quale comunicherà alla segreteria dell’associazione un punteggio finale complessivo, senza dettagli, garantendo così la privacy di ciascuno;

  5. la segreteria dell’Associazione terrà un registro delle prenotazioni, contatterà il richiedente e si occuperà del successivo rapporto con lo stesso;

  6. la segreteria dell’Associazione invierà al richiedente conferma scritta, via fax o e-mail, possibilmente entro 5 giorni dalla data prevista dell’arrivo a Vr;

qualora fosse data disponibilità ma si presentasse successivamente una richiesta più urgente da parte di altri familiari e/o pazienti con fc, l’Associazione potrà chiedere, senza impegno, la disponibilità a rinunciare all’utilizzo dell’appartamento in favore di chi, in quel momento, ne avesse maggiore necessità;

  1. l’Associazione resta comunque sempre a disposizione per venire incontro alle esigenze di ciascuno secondo i tempi e i modi sempre adottati;

  2. la richiesta di utilizzo degli appartamenti da parte dell’ospite, nei limiti del possibile, dovrebbe pervenire almeno con 10-30 giorni di preavviso ed una stima del tempo di permanenza;

  3. al momento dell’accoglienza deve essere presentato un documento valido di riconoscimento con fotografia, e si richiede la sottoscrizione del presente regolamento e di quello “interno della casa”, per l’accettazione delle regole interne e la visione dell’inventario di quanto presente in appartamento;

  4. presso la struttura ove sono collocati gli appartamenti è presente un servizio di portineria che si è reso disponibile per favorire la gestione delle chiavi; la consegna delle chiavi il giorno della partenza è richiesta per le ore 10.30;

  5. al momento della consegna dell’appartamento sarà richiesta una caparra di 50 euro che saranno custoditi in deposito presso la sede dell’Associazione fino al giorno della partenza. Tale quota sarà a “garanzia” per eventuali danni all’appartamento o a cose in esso presenti;

  6. nel caso in cui l’appartamento o oggetti in esso contenuti subiscano danni accidentali o se si osservano malfunzionamenti di qualsiasi sorta (elettrodomestici, tv, luci, scarichi,...) si prega gentilmente di farlo presente quanto prima presso la sede dell’Associazione per poter intervenire in tempi brevi o, per situazioni urgenti, presso la portineria;

  7. al termine del soggiorno sarà eseguito un breve controllo presso l’appartamento prima della restituzione della caparra; in caso di rilevamento di danni e/o oggetti mancanti, l’Associazione si riserva di calcolarne il costo e di farne partecipe l’ospite per definire eventuali risarcimenti;

  8. ciascun ospite è invitato a provvedere a mantenere pulito e in ordine l’appartamento, incluso il giorno ultimo del soggiorno; il materiale per le pulizie ordinarie è a disposizione dell’ospite all’interno dell’appartamento;

  9. per chi lo desidera è possibile richiedere una pulizia ordinaria (lavaggio pavimenti, servizi igienici), al costo di 20 euro, che verrà effettuata da una ditta di pulizia accreditata e alla quale è stata affidata anche la pulizia di fondo degli appartamenti tra un ospite e l’altro;

  10. per qualsiasi necessità o difficoltà in merito, si prega di rivolgersi all’Associazione che come sua consuetudine, per quanto possibile, avrà premura di venire incontro all’interessato secondo le sue necessità;

  11. l’Associazione si fa carico delle pulizie di fondo e sanificazione dell’appartamento tra un ospite e l’altro e di una pulizia settimanale ordinaria quando siano ospitati dei pazienti;

  12. ogni ospite è invitato ad utilizzare biancheria propria (lenzuola, asciugamani,...). In particolare i pazienti sono tenuti ad utilizzare asciugamani personali. In caso di necessità l’Associazione può prestare il suddetto materiale;

  13. quando siano ospitati pazienti, qualora venga utilizzata biancheria fornita dall’associazione tramite appalto col servizio di lavanderia ospedaliero, potrà essere effettuato un cambio settimanale;

  14. l’Associazione fornisce materassi, coprimaterassi, cuscini, coperte, copriletti, che saranno sanificati dal servizio di lavanderia ospedaliero;

  15. in modo particolare si invita al lavaggio frequente delle mani all’ingresso e all’uscita dall’appartamento;

  16. l’appartamento non può essere utilizzato da persone estranee a quelle dichiarate;

  17. non è consentito intrattenersi negli appartamenti in più pazienti con fibrosi cistica;

  18. all’ingresso, viene consegnata all’ospite copia controfirmata del presente regolamento e di quello interno della casa.

Per qualsiasi necessità, l’Associazione resta a piena disposizione.

Il sottoscritto, ___________________________, cui è stata messa a disposizione l’unità abitativa n°___ dal ___________ al _____________, anche a nome e per conto dei propri congiunti che occupano la stessa, dichiara di aver letto e di accettare quanto previsto dal presente regolamento e da quello interno della casa.

Verona, _____________

in fede

_____________________